La storia di wallPen

Non è stato sempre facile - Leggi il nostro viaggio qui

Siamo ancora un'azienda relativamente giovane, ma wallPen ha già sperimentato molto... Prendi un caffè e goditi il nostro avventuroso diario di bordo.

 

 

Gennaio 2015

L'idea di base
Per più di 25 anni Andreas Schmidt ha lavorato nel campo della formazione, presentazione e vendita di software CAM/CAM 3D, principalmente per clienti dell'industria automobilistica, aerospaziale e meccanica tedesca. Più per caso trova varie stampanti a muro cinesi sulla piattaforma "Alibaba" ed è assolutamente entusiasta dell'idea! Ora ha intenzione di importare tali dispositivi e distribuirli almeno in Europa con il suo marchio.

Febbraio 2015

Mettiamoci al lavoro
Con grandi speranze e aspettative, una prima stampante viene ordinata in Cina per 18.000 dollari. Il fornitore sembra serio ed è molto cortese e amichevole.

Marzo 2015

Sogni infranti
La stampante cinese finalmente arriva, ma prende fuoco al primo tentativo di stampa. La testina di stampa si muove brevemente verso l'alto, poi verso il basso, e l'armadietto di controllo brucia con una fiammata. Da quel giorno, il venditore cinese non risponde alle chiamate o alle e-mail, e oltre a tutto il tempo e le grandi speranze, ovviamente, anche tutti i soldi sono persi. Uff, in pochi secondi tutto ciò che rimane della presunta "stampante a muro" è una montagna di costosissima spazzatura proveniente dall'Estremo Oriente! E non era affatto la stampante più economica che si possa comprare lì! Quindi i sogni sono letteralmente "andati in fumo" per il momento. 

Aprile 2015

Non arrendersi
"Si può avere sfortuna, ma non ci si arrende subito", dice a se stesso ed è determinato a riprovare. Dopo tutto, ha imparato che una stampante a muro è sicuramente un dispositivo tecnico complesso ed elaborato che deve funzionare in modo affidabile e sicuro per molto tempo. Pertanto, dopo il primo cattivo investimento, viene ordinata da uno dei tanti fornitori cinesi una costosa stampante per altri 18.000 dollari (i dispositivi molto economici che sono spesso offerti per meno di 5.000 dollari non sono affatto un'opzione). Anche qui la commessa è estremamente cordiale, disponibile e servizievole.

Maggio 2015

Un secondo tentativo
La seconda stampante arriva, e viene anche con un portatile. Wow! Questa bellezza vecchia di parecchi anni con il suo Windows cinese rubato e un sacco di copie pirata di ogni software immaginabile mostra pesanti segni di utilizzo, ma almeno la stampante stampa - almeno in una certa misura. "Stampare" qui significa che "getta" inchiostro sul muro, ma i problemi sono purtroppo così gravi che non una sola stampa viene pagata dai clienti nelle prossime settimane. La cosa semplicemente non funziona in modo affidabile: Guasti di inchiostro, errori dei sensori, problemi di grafica, interruzioni di trasmissione, guasti meccanici, ugelli intasati, crash del software, e per finire, solo un aiuto molto lento e discutibile in un inglese terribile. E la cosa peggiore di tutte: Un sacco di clienti delusi e frustrati e nessun entrata. Quindi ancora più tempo e molto più denaro perso. Oltre a tutta la frustrazione infinita, quasi 40.000 dollari sono andati in fumo per queste due stampanti cinesi!

Agosto 2015

"Lo costruirò io stesso!".
"Deve funzionare", si dice. Così nascono i primi schizzi, idee e progetti per "la stampante a muro perfetta". Inizia la ricerca di componenti di alta qualità e di fornitori affidabili. Anche la tecnologia di stampa e i motori assumono una forma sempre più concreta. I molti anni di esperienza nella progettazione e nel design portano naturalmente grandi benefici al progetto.

Settembre 2015

"Fabbricato in Germania"
La maggior parte dei fornitori sono stati trovati. Anche la tecnologia laser, le testine di stampa e l'inchiostro vengono acquistati solo da aziende leader nell'UE. Un primo dipendente sviluppa un primo software per la stampante, che però non porta ancora al successo.

Febbraio 2016

Brevetti depositati
Negli ultimi mesi sono state trovate soluzioni per tutte le difficoltà imminenti - molte delle quali nuove e inaspettate. wallPen fa domanda per numerosi brevetti nazionali e internazionali con l'aiuto di un importante avvocato di brevetti tedesco.

Aprile 2016

Un contrattempo seguito da un colpo di fortuna
Il programmatore dell'Europa sudorientale ha terminato mesi di lavoro andando in vacanza a Pasqua e non tornando più in Germania, senza dare nessun preavviso. C'era una buona ragione per questo: il suo programma semplicemente non funzionava. Dopo uno shock iniziale, si è trasformato in un colpo di fortuna: il programmatore Ramazan Köprülü si è messo in contatto ed è diventato il primo dipendente "serio" di wallPen, sviluppando alla fine un software che fornisce risultati di stampa di alta qualità. Ancora oggi, il suo codice è la spina dorsale di wallPen.

Maggio 2016

Nessun flusso d'inchiostro
Inizia la prima stampa di prova. La stampante funziona e si muove sulla superficie - ma non scorre l'inchiostro. Alla ricerca di una soluzione al problema, Jochen si unisce al team. Gira la vite giusta e ci aiuta a ottenere la prima stampa di successo.

Giugno 2016

Funziona!
La prima stampa a muro riuscita ha decorato la nostra lavagna per fogli con un cavaliere in bianco e nero. La stampante funziona come dovrebbe! Siamo in una cauta prima euforia.

Luglio - settembre 2016

Contatti dai primi clienti
Le cose si stanno muovendo ad un ritmo rapido. Nei forum e con il passaparola, la notizia si diffonde: Ora c'è una stampante a muro tedesca. Mentre Niklas sta scrivendo l'app per il tablet per far funzionare la stampante, Andreas sta già ricevendo chiamate da tutto il mondo. I primi clienti interessati stanno già inviando ordini vincolanti.

Novembre 2016

Le consegne iniziano presto
Le date delle prime consegne si avvicinano. L'applicazione viene aggiornata ancora una volta. Il team riceve contatti da diverse agenzie, vengono firmati i primi partner di distribuzione. I giorni sembrano troppo brevi per fare tutte le cose che devono essere fatte prima del lancio.

Dicembre 2016

Un esterno perfetto
La costruzione dei primi cinque "wallPen E1" è completata, tutti i componenti sono assemblati. Gli ultimi test prima del completamento sono in corso. I primi clienti vengono formati in febbraio. Viene sviluppato un concetto di marketing e inizia l'implementazione delle misure di marketing.

Gennaio 2017

Fase critica del completamento
L'ultima fase prima del completamento è sempre la più emozionante. Dopo le prove pratiche quotidiane, vengono fatte piccole ottimizzazioni e modifiche alle impostazioni. Tutti nel team sono eccitati - è un po' come i giorni prima di una nascita.

Febbraio 2017

Lancio sul mercato
I clienti sono stati addestrati, le borse sono state cucite e stampate, e il dispositivo è stato ampiamente testato. A marzo, le prime "wallPen E1" faranno il loro ingresso nel mondo. La wallPen sta già attirando molta attenzione nella stampa, compresa una visita dell'"IHK-Journal" alla sede dell'azienda a Wissen.

Ottobre 2018

"E1plus", la prossima generazione
Dopo l'inizio di successo con la wallPen E1, la prossima generazione della wallPen viene presentata dopo 1,5 anni: La "E1plus" non è solo visivamente ridisegnata, ma anche tecnicamente una nuova classe grazie a una revisione completa del sistema ad asse verticale, dell'alimentazione dell'inchiostro e dell'essiccazione UV. Poiché i clienti esistenti sono molto importanti per noi, offriamo loro un aggiornamento dalla E1 alla E1plus al prezzo di costo. Quasi tutti i clienti approfittano di questa offerta!

Dicembre 2018

Le cose stanno migliorando
L'anno 2018 sta per finire e si chiude già con un bilancio aziendale positivo dopo una leggera perdita nel 2017.

Settembre 2019

Il processore wallPen 2.x
La nuova generazione 2.0 del software proprietario wallPen RIP ha un'interfaccia utente completamente nuova e moderna, un set completo di strumenti statistici e il pieno supporto dei profili ICC per una riproduzione ottimale del colore su diverse superfici. L'aggiornamento è gratuito per i clienti esistenti.

Dicembre 2019

Il trasloco

Il fatto che l'anno finanziario 2019 possa ancora una volta chiudersi con una nota positiva dimostra che wallPen sta crescendo in modo sostenibile e forte e che ora ci stiamo trasferendo nella nostra nuova e molto più grande sede nella vicina città di Etzbach con 10 dipendenti.

Gennaio 2020

Il wallPen Processor 3.x

Con la versione 3.0 del nostro software RIP, MacOS è ora supportato per la prima volta. Inoltre, i tempi di calcolo sono ridotti al minimo grazie alle ultime tecnologie come il multi-threading e il multi-processing. L'interfaccia utente è di nuovo completamente rivista e il software è tradotto in numerose lingue.

Dicembre 2020

Continuare sulla strada del successo

Per il terzo anno commerciale consecutivo, la wallPen GmbH può guardare indietro ad un forte aumento del fatturato e dei profitti. Nonostante la pandemia, abbiamo mantenuto una posizione molto stabile e siamo ancora sulla strada del successo con un aumento del fatturato di quasi il 50% (!) rispetto all'anno precedente. Per i nostri clienti siamo quindi un partner ancora più forte e siamo sinonimo di sicurezza degli investimenti e di forza innovativa.

Febbraio 2021

Di nuovo diventa troppo stretto

A causa della nostra espansione e dell'aumento della produzione, lo spazio esistente non è più sufficiente. Hanno luogo i primi colloqui con gli architetti e la ricerca di un sito di costruzione adatto è in pieno svolgimento.

 

 

Continuiamo a scrivere questa storia. Quindi rimanete sintonizzati....   :-)